Il cinque per mille per l’eutanasia

Differenze     L’otto per mille alla Chiesa Cattolica esiste affinché ogni anno migliaia di persone, che da sole non ce la farebbero più, possano continuare a vivere, possibilmnete meglio. Donne degradate, danne abbandonate, poveri, emarginati, dimenticati dall’umanità, reietti. Un esercito di maledetti a cui viene offerto un ponte per rientrare nella città dell’Uomo.   I radicali stanno tappezzando la … Continua a leggere

Monicelli e i radicali avvoltoi

Caro maestro Monicelli…     Caro maestro Monicelli, chissà quante grasse risate ti starai facendo da lassù, nell’assistere alle commemorazioni in tuo onore. Sì, proprio tu che non hai voluto nessun funerale per non permettere a nessuno di predicare sulla tua morte, ecco che devi sorbirti la pedante omelia dei “preti” radicali, che nella tua dipartita leggono un chiaro significato … Continua a leggere

Gli invisibili

Gli invisibili       «La società moderna si concede il lusso di tollerare che tutti dicano ciò che vogliono perché oggi, di fondo, tutti pensano allo stesso modo» (Nicolàs Gòmez Dàvila).   E quando qualcuno la pensa in maniera diversa, infatti, ecco che gli si impedisce di parlare (QUI).         PS. Se volete fare un’opera buona, … Continua a leggere

Eluana un anno dopo

Gli scienziati resuscitano Eluana   Chi è passato stamattina avrà notato che avevo già caricato un post ma poi, controllando la posta elettronica, l’avventrice Mia – la ringrazio di cuore – mi ha ricordato che proprio oggi è l’anniversario della morte di Eluana. Così ho messo da parte il post pubblicato e ho deciso di lasciare spazio a questo articolo del Corriere … Continua a leggere

I Trinariciuti ed Eluana Englaro

Il raffreddore pandemico dei “Trinariciuti”     Guareschi coniò la parola “trinariciuto” per indicare chi sul naso ha una terza narice da cui espelle la materia grigia pensante e vi inspira i dettami della mentalità egemone. Sarà che i raffreddori sono di stagione ma sempre più persone hanno infiammata questa terza narice. Leggete ad esempio la pagina dell’enciclopedia Wikipedia dedicata ad … Continua a leggere

L’IMPERF, la nuova tassa

Hai pagato l’ IMPERF? Ecco per il week-end un racconto ironico e surreale. O forse super-reale.     Driiiiiiin. Chi cavolo è a quest’ora del mattino? Infilo distrattamente le ciabatte e mi avvio verso la porta. Apro.   «Salve, Lei è il signor G.?» «Sono il figlio» dico farfugliando su due piedi mentre riconosco le inconfondibili divise di due agenti … Continua a leggere

Eutanasia Applicata

Lui è L., un Uomo.   Vi presento L., mio amico gravemente autistico. Vorrei usarlo come “cavia” per verificare se le posizioni dei sostenitori dell’eutanasia sono accettabili o meno. L., oltre ad essere autistico, cammina male, ha problemi a digerire, se la fa addosso giorno e notte e potrei elencare una serie infinita di acciacchi e disfunzioni. Lor signori risolvono … Continua a leggere

autodeterminazione applicata

Autodeterminazione applicata     E’ estate. La canicola inchioda ogni passo. Cerco disperatamente una fontanella: eccone una finalmente. Ma il refrigerio dura un istante e avvampo subito più di prima. Anche questa leggera maglietta di cotone è insopportabilmente pesante; anche questi pantaloncini; anche le scarpe da ginnastica. Basta non ce la faccio più.   Mi fermo sotto un albero e … Continua a leggere

huxley- il mondo nuovo

Il mondo nuovo un romanzo di Aldous Huxley   «Il mondo nuovo» è una lettura piacevole e sconvolgente allo stesso tempo. Scritta da Aldous Huxley nel 1932, la storia racconta del mondo nato dalla rivoluzione fordista (l’era in cui cioè la logica fordista e taylorista viene applicata anche alle politiche sociali): i bambini vengono fecondati soltanto in vitro e secondo … Continua a leggere

umorismo in via d’estinzione

Umorismo in via d’estinzione    «Soppiantata una volta e per sempre l’archelingua, anche l’ultimo legame col passato sarebbe stato reciso. La storia era già stata riscritta, ma qua e là ancora sopravvivevano, purgati alla meglio, frammenti di letteratura trascorsa e, finché si riusciva a conservare la propria conoscenza dell’archelingua, era possibile leggerli. In futuro tali frammenti, ammesso che fossero riusciti … Continua a leggere