Contrordine: le ronde sono ottime!

Contrordine compagni: le ronde sono ottime!       Ricordate le ronde? Quella norma che autorizzava i cittadini ad associarsi per sostenere gli enti pubblici nel controllo del territorio; norma che vietava a tali volontari qualsiasi potere di intervento che non fosse la semplice segnalazione al 112 o il 113? E ricordate le reazioni del mondo progressista (giornali e politici): … Continua a leggere

Ruby vista da De André

  Bocca di rosa     La masnada di farisei (libertinisti o iper-puritani a seconda di chi c’è da assalire) che oggi si straccia le vesti di fronte all’avvenente marocchina che ha inguaiato il Primo Ministro, e le vomita addosso qualsiasi insulto immaginabile, e istiga la gente comune a fare altrettanto (se non peggio: QUI e QUI), forse si dimentica di quando, … Continua a leggere

Università, privati e (in)utili idioti

Protestare senza sapere: una prova     Sorvoliamo sul letame versato sotto l’abitazione privata di un ministro (alla faccia del rispetto della Costituzione e delle istituzioni: QUI), e sorvoliamo anche sulla violenza delle proteste per la riforma. Mi rimane invece difficile sorvolare sull’episodio tragicomico di ieri, quando un manipolo di studenti, per protestare contro il nuovo statuto della Sapienza (QUI) che prevede l’ingresso … Continua a leggere

Non ci resta che piangere

Non ci resta che piangere   “Chi siete? Cosa portate? Sì, ma quanti siete? 1 fiorino!” chiede ossessivamente l’ottuso doganiere cinquecentesco nella memorabile scena di “Non ci resta che piangere”. Sembra che dai piani alti abbiamo avuto in mente proprio questa scena quando hanno deciso come operare i tagli per Roma e come tentare di ripianare i 9,6 miliardi di … Continua a leggere

Zapatero contro le fiabe

Zapatero fa arrestare le fiabe    Il simpatico Mr.Bean Zapatero (non avete notato la somiglianza?), nel bel mezzo di una crisi internazionale senza precedenti e con i conti spagnoli da brividi, ha lanciato la sua nuova priorità: cacciare dalla Spagna le favole tradizionali non conformi ai dettami del regime. Via Biancaneve, Cenerentola, la Bella Addormentata, colpevoli a suo dire di … Continua a leggere

Un’idea per l’Unità d’Italia

E se Napolitano facesse come Wojtyla?   I festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia sono iniziati ufficialmente oggi e da subito hanno mostrato un tono decisamente spento, smorto. E’ come se non si capisse bene chi sia il festeggiato, o meglio, da chi sia veramente festeggiato. In effetti l’immagine che l’italiano ha della patria è più o meno quella … Continua a leggere

Fini come Balotelli

Se Fini fa la fine di Balotelli     Balotelli che getta sdegnosamente la maglia a terra mandando a quel paese i tifosi, Fini che punta tesissimo il dito contro il Cav sparando a zero sul proprio partito, sono queste le due istantanee di una settimana certamente intensa ma profondamente irrazionale, a tratti davvero incomprensibile. Perché il gesto di Balotelli … Continua a leggere

I radicali vogliono comprare la Sindone

I radicali vogliono la Sindone: «E’ dello Stato»    I radicali sarebbero dei formidabili comici, se non fosse che nelle cose che dicono ci credono sul serio e quando uno alle proprie demenzialità ci crede davvero non è più un comico ma una persona triste. L’ultima polemica sulla Sindone è davvero forte. Già, perché, dopo anni di propaganda in cui … Continua a leggere

Elezioni Regionali 2010 – Io voto Mimma Giaccari

Chi si estranea dalla lotta…   I frequentatori assidui di questa insegna sanno che qui non si tracciano appartenenze in base al colore politico, ognuno ha le proprie convinzioni e la porta è spalancata per tutti. Ci sono però momenti della vita pubblica in cui è necessario sapersi prendere le proprie responsabilità, saper sceglier una parte a costo di essere … Continua a leggere

La politica anti-umoristica

Il guaio della democrazia non umoristica     Se gli italiani sono disaffezionati alla politica è perché la classe dirigente non sa più far ridere. Mancano gli show man, quelli veri, quelli come Andreotti che con il suo humour seppe tenere magistralmente la scena tanto a Montecitorio quanto ne “Il tassinaro” di Sordi. Certo ci sono Berlusconi (un vero fuoriclasse, … Continua a leggere