Sono Down, ma dottoressa

Sono Down, ma da oggi chiamatemi dottoressa 

 

«Si chiama Giusy e  a 26 anni ha coronato il suo sogno laureandosi in Lettere all’Università di Palermo. Niente di strano se non fosse che la giovane palermitana è la prima ragazza affetta da sindrome di Down a diventare dottoressa. La sua specializzazione? Beni demoetnoantropologici. Un traguardo raggiunto con una votazione di 105 su 110. Ma Giusy ha dimostrato più volte la sua forza di volontà: ha infatti lavorato come tutor nella scuola elementare Montegrappa, un’esperienza che le è servita per la sua tesi: “C´è dietro un lavoro di 26 anni – dice il padre, Bernardo Spagnolo – Un lavoro che è cominciato in famiglia ed è proseguito a scuola. Siamo stati fortunati, abbiamo sempre incontrato professori disponibili e strutture adeguate. Anche all’Università, dove c´è il centro per la disabilità che ci ha dato un grande supporto. Grazie a questo lavoro di squadra, Giusi è riuscita a dimostrare che le persone con sindrome di Down possono accedere ad alti standard di studio. Lei è la prima donna in Italia. Speriamo non sia l’ultima”»

(da Cronacaqui.it)

 

E pensare che ogni anno, di persone come Giusy, ne vengono eliminate a centinaia prima ancora di nascere. Speriamo che il suo esempio possa aprire una breccia per tanti altri.

 

 

 

 

Sono Down, ma dottoressaultima modifica: 2011-03-23T09:17:00+00:00da osteriavolante
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Sono Down, ma dottoressa

Lascia un commento